Dolore pelvico cronico | Pomigliano d’Arco | Centro Morra

Dolore pelvico cronico | Pomigliano d'Arco | Centro Morra

Il dolore pelvico cronico (DPC) viene definito come un dolore, continuo o intermittente, percepito in sede pelvica e/o perineale, con possibili irradiazioni nella regione lombare che perdura da almeno 6 mesi.

 

 Ecografia ginecologica | Pomigliano d'Arco | Centro Morra | Dott. Maglione

Prenota la tua visita ginecologica con il Dott. Antonio Maglione chiamando al numero verde  800-002080

 

 

 

Cause del dolore pelvico cronico

Le cause più comuni alla base di questo disordine sono:

  • Endometriosi,  fibromatosi uterina ed adenomiosi (nelle donne);
  • Cistite interstiziale (urgenza minzionale e dolore pelvico);
  • Disordini miofasciali (infiammazioni muscolari profonde specifiche ad una regione del corpo);
  • Gravidanza.

Quali sono i sintomi del dolore pelvico cronico?

Donne e uomini affetti da questa condizione hanno spesso sofferto dei seguenti sintomi:

  • Dolore sordo, pressorio, crampiforme con fasi di quiescenza e di riacutizzazione;
  • Difficoltà a dormire o dormire troppo;
  • Sintomi da disturbi urinari, quali disuria (difficoltà ad urinare), urgenza minzionale;
  • Dolori articolari e muscolari;
  • Astenia e senso di affaticamento cronico;
  • Sintomi da disturbi della sfera sessuale, quali riduzione del desiderio e difficoltà erettile.

Come si effettua la diagnosi?

La sindrome del dolore pelvico cronico è un disturbo difficile da diagnosticare.

Alcuni esami utili per la diagnosi sono:

  1. Test di laboratorio (esami delle urine o esami del sangue);
  2. Esami di diagnostica per immagini: ecografia, TC o risonanza magnetica;
  3. Esami di funzionali: prove urodinamiche, manometria, studi neurofisiologici.

Trattamenti

L’obiettivo del trattamento è ridurre il dolore e migliorare la qualità della vita del paziente.

La  terapia può essere:

  • Farmacologica (antalgici o antinfiammatori, trattamenti ormonali, farmaci attivi sul sistema nervoso centrale o periferico);
  • Fisica, con esercizi appositi, massaggi;
  • Chirurgica, neuromodulazione, con chirurgia laparoscopia, per o con interventi di neurolisi (liberazione chirurgica del nervo) nel caso di intrappolamento periferico dei nervi.

A quali specialisti rivolgersi in caso di dolore pelvico cronico

Per una gestione ottimale di questa condizione è importante un approccio multidisciplinare. In generale gli specialisti di partenza sono l’urologo ed il ginecologo a cui possono affiancarsi altre figure come fisioterapista e psicoterapeuta.

 

Per ulteriori approfondimenti sul dolore pelvico cronico puoi cliccare il seguente link: dolore pelvico cronico. 

 

Come raggiungerci?

A pochi passi dalla struttura (4minuti a piedi: Google Maps), di fronte alla Caffetteria Leopardi, c’è un grande parcheggio pubblico ed ombreggiato.

Parcheggio:

A pochi passi dalla struttura, di fronte alla Caffetteria  Leopardi, c’è un grande parcheggio pubblico gratuito ed ombreggiato.