Nutrizione Pediatrica Napoli | Dott.ssa Petrelli Sarah | Centro Morra

Il bambino non è un “piccolo uomo” o un “adulto in miniatura”. Ha caratteristiche peculiari e, nei diversi momenti della crescita, presenta necessità di nutrienti particolari.

Le regole per definire “sana” l’alimentazione in età adulta, spesso differiscono da quelle che valgono in età pediatrica.

Prenota la tua visita con la Dott.ssa Petrelli Sarah

Dott.ssa Sarah Petrelli

Effettua Studio Privato presso il Centro Morra di Pomigliano d’Arco (Napoli)

 

Prenota la tua visita al numero 081-19254750

 

 

In età pediatrica, il problema del sovrappeso/obesità e le relative complicanze è in costante aumento e spesso questo viene sottovalutato dai genitori. Sono dunque importanti la diagnosi e la terapia, ma anche la prevenzione.
Il coinvolgimento della famiglia nella terapia è essenziale
. Nonostante questo, il bambino sarà il vero protagonista, informato e primo attore di scelte salutari, fondamentali sia per il suo presente che per il suo futuro di adulto, più sano e, quindi, più felice.

Le “Rivoluzioni alimentari” di un bambino

Nella vita di ognuno di noi esistono solo due grandi rivoluzioni alimentari, due soli punti in cui si decide tutto il nostro futuro destino, per quanto riguarda gli aspetti nutrizionali, due punti che sono vere e proprie rotture rispetto al “passato”… ed entrambi sono in età pediatrica!

Il primo di questi punti di rottura è rappresentato dalla nascita: è questo il momento in cui, dopo 9 mesi circa di alimentazione per vena (attraverso i vasi ombelicali che ricevono il nutrimento dalla placenta), si passa per la prima volta ad un’alimentazione orale, rappresentata dal latte, sia esso materno, sia invece con un latte formulato (cosiddetta “alimentazione artificiale”).

Il secondo momento di stacco avviene a circa 6-7 mesi di vita, con il divezzamento: in questo processo, infatti, che dura circa 1 anno, si passa progressivamente da un’alimentazione esclusivamente lattea, monotona se si vuole, ad una diversificata sia per consistenza che per composizione che per stili.

Dallo svezzamento e per tutta l’età dello sviluppo, sarà importante fornire ai vostri figli un’alimentazione adeguata: sana e bilanciata nel rispetto delle loro esigenze e stile di vita.
Esistono alcune regole fondamentali per una sana alimentazione infantile: conoscerle e applicarle è la prima via per ridurre il rischio di disturbi alimentari, come l’obesità e la mal nutrizione.

I Rischi di una Cattiva alimentazione nei bambini

Un’alimentazione adeguata durante l’infanzia, che comprenda tutti i gruppi alimentari, eviterà conseguenze negative in età adulta. Allo stesso modo, le cattive abitudini di cui i genitori consentono la formazione nel corso dell’infanzia accompagneranno il bambino per tutta la sua vita.

Nei bambini, il sovrappeso si manifesta con un rapido aumento di peso e la difficoltà negli spostamenti. Può provocare disordini ormonali, diabete, aumento del colesterolo, alterazioni ossee, complicazioni respiratorie ed epatiche.

La mancanza di controllo sul tipo di alimenti che ingeriscono è una delle cause della cattiva alimentazione dei bambini. Quando si fa un consumo eccessivo di alimenti confezionati, insaccati, bibite gassate, cibi da fast food ad alto contenuto di grassi, dolci e fritture, le conseguenze arrivano in fretta.

L’eccesso di carboidrati, grassi e proteine provoca seri problemi alla salute dei bambini. Per questo motivo, vanno somministrati in quantità molto moderata.

Le conseguenze di una cattiva alimentazione dei bambini possono essere permanenti. Un’alimentazione sana e variegata durante l’infanzia determina una vita sana e lunga. A qualunque costo, introdurre nella dieta dei bambini alimenti appartenenti a tutti i gruppi è indispensabile per permettere loro un corretto sviluppo.

Come raggiungerci?

Indicazioni da Napoli:

Parcheggio:

A pochi passi dalla struttura, di fronte alla Caffetteria  Leopardi,  c’è un grande parcheggio pubblico gratuito ed ombreggiato.