Ortopedico Pomigliano (Napoli) – Dott. Marco Izzo

Ortopedico Napoli | Dott. Guglielmo Di Mattia .

L’ortopedico è lo specialista in grado di diagnosticare problemi congeniti o funzionali dell’apparato muscolo-scheletrico, quindi tutti quelli a carico di ossa, muscoli, legamenti e tendini; dalle infezioni ai traumi sportivi, le fratture, i problemi alle articolazioni, l’osteoporosi e i tumori alle ossa.

Visita reumatologica Napoli | Dott. Domenico Capocotta .

Prenota la tua visita ortopedica con il Dott. Guglielmo Di Mattia al numero 081 224 2283

 

 


La visita ortopedica

Per poter formulare una diagnosi, l’ortopedico, come ogni specialista, ha bisogni di:

  • raccogliere i sintomi del paziente: procede quindi, ad una breve intervista relativa alla sintomatologia che gli permette di farsi un’idea sommaria della problematica presente.
  • compilare l’anamnesi personale, che indirizza l’ortopedico verso le possibili cause all’origine della sintomatologia lamentata dal paziente.
  • effettuare un primo esame obiettivo e/o fisico: avvalendosi di manovre apposite, l’ortopedico analizza attentamente il corpo del paziente, alla ricerca di sintomi e segni correlabili a una sofferenza dell’organismo.

Dopodiché, a seconda delle circostanze, potrebbe prescrivere esami diagnostici, quali l’ecografia muscolo-scheletrica, i raggi X, la risonanza magnetica; oppure esami di laboratorio per l’individuazione di malattie reumatiche o ancora esami endoscopici in artroscopia.

L’ortopedico cerca sempre, dov’è possibile, di risolvere il problema con approcci meno invasivi, quindi, prima di procedere con un intervento chirurgico, prova con la riabilitazione, la fisioterapia o la prescrizione di farmaci specifici.

Quando questi trattamenti non sono più sufficienti, può diventare indispensabile ricorrere alla chirurgia.

La visita dure circa 30 minuti e costa 80€.

 

Quali sono le patologie trattate dall’ortopedico?

Ortopedico Napoli | Dott. Guglielmo Di Mattia .

Fra le patologie più spesso trattate dall’ortopedico sono incluse:

 

  • problemi alla spalla: lesione della cuffia dei rotatori, instabilità della spalla, lussazione della spalla, artrosi;
  • problemi al ginocchio: artrosi, lesioni del menisco, lesioni delle cartilagini, problemi al legamento crociato anteriore;
  • problemi all’anca;
  • borsiti e tendinopatie;
  • problemi alla mano: sindrome del tunnel carpale
  • paramorfismi: scoliosi, ipercifosi e iperlordosi ;
  • infortuni alle articolazioni, che comprendono fratture, distorsioni e lussazioni.

 

Quando devo rivolgermi all’ortopedico?

I soggetti maggiormente a rischio di sviluppare patologie a carico del sistema muscolo-scheletrico sono gli sportivi (stress eccessivo, traumi), le persone sedentarie (scarso movimento), le persone in stato di obesità (carico eccessivo sulle articolazioni) e le persone anziane (fragilità articolare).

I campanelli d’allarme che possono indurci a prenotare un consulto con uno specialista in patologie ortopediche, sono:

  • Sospetta presenza di frattura ossea (presenza di dolore forte, associato a ematoma);
  • Presenza di dolori articolari successivi a una distorsione o lussazione;
  • Presenza di dolore persistente a un’articolazione non correlata a eventi traumatici;
  • Presenza di dolore persistente alla schiena (le zone più colpite sono il tratto cervicale e il tratto lombare);
  • Sospetto strappo muscolare.

 

Come raggiungerci?

Indicazioni da Napoli:

Parcheggio:

A pochi passi dalla struttura, di fronte alla Caffetteria Leopardi, c’è un grande parcheggio pubblico ed ombreggiato.