Riabilitazione Neurologica

In seguito ad un danno del sistema nervoso centrale (come un ictus o una rottura di un aneurisma cerebrale) si viene a perdere parte dell’autonomia e della capacità di svolgere in maniera indipendente le attività della vita quotidiana come camminare, correre, lavarsi o vestirsi.

Il danno neurologico, di solito conseguente ad eventi ischemici o emorragici, determina una necrosi cellulare (morte delle cellule nervose) che è la causa del deficit neuro-motorio. Questo comportamento, che tecnicamente si chiama neuroplasticità, può essere stimolato, potenziato e guidato tramite un percorso di riabilitazione, con l’obiettivo di diminuire gli effetti della lesione cerebrale, quindi il grado di disabilità, e rafforzare al meglio le funzioni residue.

A cosa serve la riabilitazione neurologica?

L’obiettivo è di ottenere un miglioramento della qualità della vita dei pazienti colpiti da lesioni o malattie del sistema nervoso mediante metodi nuovi, multifattoriali e intensivi che stimolano la neuro-plasticità.

Il paziente, attraverso un percorso di cui egli stesso è protagonista, viene condotto verso il progressivo recupero di vita autonoma, alla valorizzazione delle abilità residue e laddove possibile, al recupero delle capacità professionali.

 In che caso è consigliata la riabilitazione neurologica?

Il percorso riabilitativo si fonda su un progetto riabilitativo individuale. La rieducazione neuro-motoria è indispensabile in tutti gli esiti di:

  • Disordini del sistema nervoso centrale
  • Malattie demielinizzanti: Sclerosi Multipla, Leucodistrofie
  • Vasculopatie cerebrali: Ictus ischemici o emorragici
  • Paralisi pseudo-bulbare progressiva
  • Atassia
  • Malattie degenerative: Sclerosi laterale amiotrofica
  • Disturbi del movimento: Morbo di Parkinson, Distonie, Coree, Tremori
  • Neuropatie: Sindrome di Guillain  Barré
  • Malattie neuromuscolari: Distrofie muscolari, Miositi
  • Postumi di interventi di neurochirurgia

In cosa consiste il programma di riabilitazione neurologica?

Il programma di riabilitazione neurologica si divide in due fasi:

  1. Nella prima fase si definisce una diagnosi precisa e si realizza una completa valutazione neurologica e clinica, si stabilisce con certezza il grado e il tipo di danno per pianificarne le possibilità terapeutiche e per determinare le potenzialità di recupero al fine di elaborare una terapia personalizzata.
  2. La seconda fase è la messa in pratica, per un periodo minimo di almeno tre mesi, del programma terapeutico concepito su misura per ciascun paziente, partendo dai risultati della valutazione.

 

Il percorso riabilitativo comprende mobilizzazioni articolari, terapia fisica strumentale (esempio l’elettrostimolazione), tecniche di riabilitazione neuromotoria, trattamento della spasticità, trattamento del dolore,trattamento riabilitativo dei deficit cognitivi e dei disturbi comportamentali, terapia occupazionale, prevenzione e trattamento dei danni secondari dovuti in gran parte immobilità quali piaghe da decubito, alterazioni della postura, perdita del tono e della forza muscolare,

 Il programma di riabilitazione neurologica è solo per adulti?

La riabilitazione neurologia può occuparsi della persona in tutte le fasi della sua esistenza e quindi dalla nascita agli ultimi anni della vita.