Urologo Casalnuovo | Dott. Montanaro Vittorino | Centro Morra

Visita urologica al Centro Morra di Napoli

La visita urologica ha come obiettivo quello di diagnosticare, escludere o monitorare un disturbo di carattere urologico, tra cui: incontinenza, infezioni e calcolosi delle vie urinarie, disturbi legati alle funzioni sessuali, neoplasie, infezioni genitali maschili e femminili, prostatiti (nell’uomo).

Prenota con il Dott. Vittorino Montanaro

Urologo Napoli - Montanaro

 

Effettua Studio Privato presso il Centro Morra di Pomigliano d’Arco (Napoli), a pochi km da Casalnuovo

Prenota al numero 081-19254750

 

 

La visita specialistica dall’urologo viene quasi sempre vissuta in modo assai  imbarazzante, soprattutto per gli uomini, ma non si tratta di una procedura certo dolorosa e neppure invasiva.
La visita urologica viene generalmente richiesta dal proprio medico di medicina generale per accertare:

  • disturbi della minzione (l’atto di espulsione dell’urina)
  • infezioni delle vie urinarie (uretra, vescica, ureteri, reni)
  • calcolosi delle vie urinarie (uretra, vescica, ureteri, reni)
  • disturbi legati alle funzioni degli organi genitali (funzioni sessuali e riproduttive)
  • neoplasie (tumori) della prostata nel maschio e altre degli organi dell’apparato urinario maschile e femminile
  • ipertrofia prostatica benigna
  • prostatiti acute e croniche
  • infezioni genitali maschili e femminili
  • infertilità di coppia e deficit dell’erezione.

Esame delle urine, uroflussimetria, ecografie dell’apparato urinario/genitale e determinazione del PSA nel sangue sono utili complementi alla visita e vengono eventualmente richiesti dall’urologo che ne valuterà gli esiti successivamente insieme al paziente.

Per un’efficace prevenzione delle malattie della prostata è consigliabile che i maschi di età superiore a 50 anni si sottopongano almeno una volta l’anno a una visita urologica.

Come si svolge la visita?

La visita completa si suddivide in più fasi:

 

 

1) Colloquio con lo specialista – La visita inizia con un colloquio con lo specialista durante il quale si raccoglie l’anamnesi del paziente: lo scopo è quello di avere un quadro chiaro della storia clinica, dello stile di vita del soggetto e di eventuali sintomi e patologie. L’urologo prescrive gli esami ematici o valuta eventuali referti già in possesso. Gli esami ematici misurano in particolare il PSA (Antigene Prostatico Specifico) che, malgrado i cambiamenti interpretativi degli ultimi anni, resta un marker importante per un check-up completo.

 

2) Ecografia vescicale e prostatica – Questo esame si esegue a vescica piena e serve per valutare il volume e le caratteristiche ecografiche della prostata. Spesso, si svolge dopo l’uroflussometria, affinché l’urologo possa valutare l’eventuale presenza di residuo post-minzionale.

 

3) Uroflussometria – Questo esame si effettua svuotando la vescica in uroflussometro e permette di valutare la spinta vescicale e l’eventuale residuo post-minzionale con una ecografia. La valutazione della spinta vescicale serve per verificare la presenza di ostruzioni prostatiche.

 

4) Esplorazione dei genitali esterni ed esplorazione rettale – Lo specialista esplora i genitali esterni per escludere la presenza di irritazioni a carico della cute; subito dopo, si esegue l’esplorazione rettale, necessaria per studiare la prostata e le vescicole seminali, palpabili attraverso l’ano. Lo specialista può valutare così forma e volume della prostata. Anche se può incutere un po’ di timore, va ricordato che l’esplorazione rettale è una fase fondamentale della visita urologica e dura, di solito, solo 2-3 minuti.

Come raggiungerci da Casalnuovo:

Parcheggio:

A pochi passi dalla struttura, di fronte alla Caffetteria Leopardi,  c’è un grande parcheggio pubblico gratuito ed ombreggiato.