Capillaroscopia Napoli | Dott. Domenico Capocotta | Centro Morra

capillaroscopia dott. Capocotta

La capillaroscopia è un tecnica scientificamente validata che permette di studiare, in ambito ambulatoriale, differenti malattie autoimmuni del tessuto connettivo, come la sclerodermia, attraverso l’osservazione diretta della microcircolazione cutanea.

E’una metodica non invasiva, attraverso la quale è possibile potenziare una diagnosi differenziale sul microcircolo per le più comuni patologie reumatiche, tra cui psoriasi ed artrite psoriasica, lupus sistemico eritematoso, sindrome da antifosfolipidi e dermatomiosite.

Visita reumatologica Napoli | Dott. Domenico Capocotta | Centro Morra

Prenota la tua capillaroscopia con il Dott. Domenico Capocotta, al numero verde 800.00.20.80

 


Come si effettua la capillaroscopia?

Lo studio del microcircolo viene effettuato prevalentemente a livello della cute periungueale, perchè i capillari risultano essere più visibili.

L’esame capillaroscopico periungueale deve essere effettuato a livello di tutte le dita, ma le migliori condizioni di visibilità dei capillari si rilevano generalmente a livello del quarto e quinto dito della mano non dominante. A tale livello, infatti, la cute presenta una trasparenza nettamente superiore rispetto, al secondo e terzo dito.

 

Lo studio in vivo viene abitualmente effettuato:

Esame capillaroscopico

 

  • sul paziente seduto o disteso
  • con il palmo della mano appoggiato sul piano di osservazione e nella massima immobilità
  • con l’applicazione di una goccia di olio di cedro, che permette di eliminare le irregolarità ottiche tra la lente e la cute, ottendendo una migliore visibilità.

 

 

La capillaroscopia può essere effettuata anche in sedi diverse da quella periungueale, come ad esempio sulla mucosa orale (labbro, gengiva, lingua), che può rappresentare un’utile alternativa soprattutto nei soggetti che presentano ridotta trasparenza cutanea.

Nella capillaroscopia della mucosa orale può essere usato il comune olio di oliva.

L’esame dura circa 20 minuti e costa 80€.

 

Come si sceglie il posto in cui effettuare la capillaroscopia?

Tra i vari parametri da considerare per la scelta della zona di indagine, figurano:

  • trasparenza cutanea,
  • struttura della rete microvasale,
  • densità e distribuzione spaziale dei capillari,
  • caratteristiche morfologiche delle anse,
  • diametro del tratto afferente ed efferente,
  • caratteristiche del flusso ematico.

 

La capillaroscopia in reumatologia

Alle patologie reumatiche autoimmuni si associa, anche se in misure diverse, un danno funzionale alla rete capillare. Ogni disturbo del microcircolo, può condurre a gravi patologie croniche con importanti ripercussioni sulla funzionalità degli organi e la qualità di vita del paziente.

Anomalie capillaroscopiche di rilevante valore diagnostico si osservano in oltre il 90% dei pazienti con sclerosi sistemica, ma anche in pazienti con lupus eritematoso sistemico e l’artrite reumatoide, seppur in percentuali diverse.

Come raggiungerci?

Indicazioni da Napoli:

Parcheggio:

A pochi passi dalla struttura, di fronte alla Caffetteria Leopardi, c’è un grande parcheggio pubblico ed ombreggiato.