Cura della polmonite a Napoli

Cura Polmonite Napoli - Visita pneumologica

Quali sono i sintomi della polmonite?

Se si sente parlare di polmonite è facile allarmarsi. É difficile però combattere qualcosa che non si può facilmente rilevare. La polmonite è curabile, ma individuare l’infezione in modo precoce è una sfida.

In realtà le forme contratte fuori dalle cliniche e dagli ospedali, ovvero le forme di polmonite più insidiose, si risolvono bene nella maggior parte dei casi, a patto che i sintomi non vengano sottovalutati e si segua un’adeguata terapia per il tempo necessario.

Prima di tutto capire quando si tratta di Polmonite

I sintomi della malattia possono fuorviare le persone portandole a pensare che la loro malattia non è altro che un comune raffreddore o una banale influenza.

“É una malattia difficile da diagnosticare,” afferma la Dott.ssa Ginevra del Giudice, la specialista pneumologa presso il Centro Morra “i sintomi infatti sono molto comuni: tosse, febbre e dolore al petto.”

Motivo di preoccupazione: sintomi oltre 3-5 giorni. Questi sintomi persistenti o gravi sono bandiere rosse:

  • congestione gravi o dolore al petto;
  • difficoltà di respirazione;
  • febbre;
  • tosse che produce pus.

 

È fondamentale ottenere il trattamento per la polmonite il prima possibile. La polmonite infatti può causare danni permanenti a polmoni se non trattata per troppo tempo. Quelli con polmonite virale spesso sperimenteranno lieve affaticamento, congestione e la tosse, senza muco. Dal momento che i sintomi di polmonite virale di solito sono considerati lievi, è richiesto un trattamento minimo. Si può essere più grave, però, per i bambini, gli anziani e le persone con sistema immunitario indebolito. e persone con la polmonite batterica spesso hanno colorato muco, un dolore febbre e al torace. Questi dovrebbero consultare un medico per evitare danni ai polmoni.

Dove diagnosticare e curare la polmonite a Napoli?

Lo studio di Pneumologia della Dott.ssa Ginevra del Giudice, presso il Centro Morra di Pomigliano d’Arco in provincia di Napoli, è specializzato nella cura delle polmoniti e delle patologie dell’apparato respiratorio.

Puoi prenotare la tua consulenza di pneumologia chiamando lo 08119254750.

 

Cosa fa uno specialista per effettuare la diagnosi?

Con un’attenta valutazione dei sintomi e con l’auscultazione dei polmoni con lo stetoscopio è in genere possibile capire se ci si trova di fronte a una polmonite. Per conferma si può ricorrere a una radiografia del torace (raramente alla TAC).

Quali potrebbero essere le cure?

Le forme batteriche e quelle da microrganismi atipici si curano con antibiotici. Di solito il farmaco viene scelto in base alle caratteristiche del paziente, ai germi circolanti e alla gravità dei disturbi. Per una completa guarigione è fondamentale seguire l’intero ciclo di terapia per evitare ricadute e l’insorgenza di resistenze batteriche.

Per le polmonite virali esistono farmaci antivirali che mostrano la loro efficaci solo se assunti nei primi due giorni dopo la comparsa dei sintomi. In genere queste forme vengono curate con farmaci sintomatici. Solo in alcuni casi richiedono anch’esse il ricorso agli antibiotici per il sovrapporsi di un’infezione batterica.

La prevenzione è la chiave

La polmonite può anche essere prevenuta con vaccini in molti casi. Diversi vaccini aiutano a prevenire l’infezione da batteri o virus che, a loro volta, possono causare infiammazione polmonare, tra cui:

  • Pneumococco;
  • Haemophilus influenzae di tipo B (Hib);
  • Pertosse (tosse convulsa);
  • Varicella (varicella);
  • Morbillo;
  • Influenza (influenza).

Il vaccino pneumococcico è un aiuto a proteggersi contro alcuni dei più di 90 tipi di batteri pneumococco, secondo il CDC. Ci sono due vaccini contro lo pneumococco per diverse fasce di età e di rischio, compresi i vaccini:

  1. Per i bambini – chiamato vaccino pneumococcico coniugato
  2. Per tutti gli adulti 65 anni e più, è chiamato vaccino pneumococcico polisaccaridico

Per ulteriori informazioni sui vaccini per aiutare a prevenire la polmonite, è importante parlare con il medico.

Ulteriori approfondimenti

QUALI SONO I SINTOMI DELLA POLMONITE BATTERICA?

Nelle polmoniti batteriche i germi si moltiplicano negli alveoli polmonari dando il via a un processo infiammatorio che porta alla formazione di liquidi infiammatori, la cui presenza porta a una riduzione dell’ossigenazione del sangue. In persone con malattie polmonari croniche la conseguenza è la dispnea o “fiato corto”, tanto maggiore in base all’estensione dell’area interessata. Questo sintomo in un soggetto giovane e sano è un segno certo di gravità. Altri segni precoci e tipici delle polmoniti batteriche sono la tosse e la febbre.

E SE LA POLMONITE È VIRALE O ATIPICA?

L’infiammazione interessa il tessuto interstiziale che è il tessuto presente fra gli alveoli. I sintomi sono simili a quelli delle polmoniti batteriche, ma in genere più sfumati e con comparsa più graduale, e possono determinare situazioni di enorme gravità, come si è verificato nella relativamente recente pandemia da virus influenzali di origine suina.