Eco-color-doppler arti superiori o inferiori, arteriosi e venosi

Che cos’è l’eco-color-doppler?

L’eco-color-doppler agli arti superiori e inferiori arteriori e venosi (ecografia vascolare) è un’indagine diagnostica ecografica non invasiva che permette di visualizzare la morfologia, lo spessore ed eventuali malformazioni dei vasi arteriosi e venosi degli arti superiori e inferiori.Si tratta di un’ecografia che utilizza onde sonore ad alta frequenza trasmesse attraverso i tessuti corporei. Gli echi vengono registrati e trasformati in video o immagini fotografiche.

Perché si fa l’eco-color-doppler degli arti superiori e inferiori arteriosi e venosi?

L’eco-color-doppler è svolto per:

  • analizzare la struttura delle placche
  • la visualizzazione del flusso sanguigno e la sua direzione.

Questo esame è indicato nell’analisi delle malattie arteriosclerotiche

Le immagini ecografiche permettono la diagnosi di un’ampia gamma di patologie e disturbi, ad esempio è consigliata periodicamente a chi ha patologie legate a:

  • ipertensione
  • diabete
  • dislipidemia
  • traumi.

Gli ultrasuoni sono utilizzati per creare immagini di tessuti molli, oltre che per rilevare la presenza di eventuali ostruzioni dei vasi sanguigni.

A cosa serve l’ecocolordoppler agli arti inferiori arteriosi e venosi?

L’esame è utilizzato per esaminare la circolazione sanguigna di braccia e gambe.La procedura non richiede l’uso di aghi, coloranti, radiazioni o anestesia. Durante un eco-color-doppler degli arti superiori e inferiori arteriosi e venosi le onde sonore vengono trasmesse attraverso i tessuti della zona in esame. Esse riflettono il movimento delle cellule all’interno dei vasi sanguigni, consentendo al medico di calcolarne la velocità. Le onde sonore vengono registrate e visualizzate sullo schermo del computer.

Un’ecografia vascolare può essere effettuata per:

  • valutare il flusso sanguigno delle arterie del collo che portano sangue al cervello
  • valutare il flusso sanguigno di un organo appena trapiantato
  • valutare il flusso sanguigno delle arterie per rilevare la presenza, gravità e posizione specifica di eventuali restringimenti delle stesse.

Quanto dura l’esame dell’ecodoppler agli arti?

La visita mediamente può durare dai 30 ai 960 minuti.

Prima del test

Quando vi recate ad eseguire l’esame evitate di portare con voi oggetti di valore e carte di credito. Il test non richiede una particolare preparazione. Potrete assumere regolarmente i vostri farmaci e mangiare e bere come di solito. Si consiglia abbigliamento comodo.

Cosa accade durante l’ecocolordoppler agli arti superiori e inferiori arteriosi e venosi?

L’esame verrà eseguito da un tecnico appositamente formato e interpretato da un medico vascolare.

Durante l’esame vi stenderete su un lettino ed una piccola quantità di gel idrosolubile (un gel che non danneggia la pelle e non macchia gli indumenti) verrà applicato sulla pelle che ricopre la zona da esaminare.

Un piccolo dispositivo, chiamato trasduttore, verrà posizionato sull’area coperta dal gel. sonda ecografoIl dispositivo produrrà immagini sullo schermo ad ultrasuoni, e sarà tenuto in posizione fino a quando le informazioni sul flusso sanguigno non vengono registrate.

Qualche lieve fastidio potrebbe esservi provocato dalla pressione esercitata dal medico su gambe e braccia, o potreste avvertire rumori quando il tecnico ascolta il flusso di sangue e registra le misurazioni effettuate.

Dopo il test

Al termine dell’esame il gel verrà asciugato con della carta assorbente. Non ci sono particolari avvertenze da seguire dopo l’esame: si può quindi riprendere la propria normale attività quotidiana.

Esistono rischi di effetti collaterali dovuti all’esame dell’eco-color-doppler degli arti inferiori e superiori arteriosi e venosi?

Studi medici hanno mostrato che l’esecuzione dell’esame non comporta effetti collaterali.

Come avrò il risultato del test?

Il medico vascolare controllerà gli esiti dell’esame e vi consegnerà i risultati.

Lista di attesa prevista e tempi medi effettivi per le prestazioni erogate: 24/48 ore.

Rif. comma 6 art. 41 del Dl .gs n° 33/2017