Ecocardiogramma a Napoli – Centro Morra

L’ecocardiogramma, quasi sempre abbinato al color doppler è un esame non invasivo. In particolare l’eco-colordoppler cardiaco è un test non invasivo che può essere utilizzato per stimare il flusso di sangue, attraverso onde sonore ad alta frequenza (ultrasuoni). Anche una ecografia regolare utilizza le onde sonore per produrre immagini, ma non può mostrare il flusso di sangue.

ecocardiogramma -napoli

Prenota l’Eco-cardiogramma al Centro Morra

Al Centro Cardiologico Morra di Pomigliano d’Arco (Napoli) è possibile eseguire questo esame in regime di accreditamento ASL.
Per prenotare è necessario chiamare lo 0818846806 tenendo a portata di mano la ricetta prescritta dal proprio medico di base.

Perché si fa l’ecocardiogramma con ecocolordoppler?

L’ecocolordoppler può aiutare a diagnosticare molte condizioni, tra cui:

• I coaguli di sangue

• Il mal funzionamento delle valvole nelle vene delle gambe, che possono causare
insufficienza venosa (nel caso si chiama ecocolordoppler degli arti inferiori)

• I difetti delle valvole cardiache e malattie cardiache congenite

• Una arteria bloccata (occlusione arteriosa, ed è il caso dell’esame tsa cioè
dell’ecocolordoppler dei tronchi sovra ortici)

• La diminuzione circolazione del sangue nelle gambe (malattia arteriosa periferica)

Il restringimento di un’arteria, come ad esempio nel vostro collo (stenosi carotidea)

Una ecografia doppler può valutare anche la velocità del flusso sanguigno, misurando il tasso di cambiamento nella frequenza.
Questo test può essere fatto come alternativa alle procedure più invasive, come arteriografie e flebografia, che iniettano colorante nei vasi sanguigni in modo che essi mostrano con chiarezza sulle immagini radiografiche.

Rispondiamo alle domande più comuni

È preferibile digiunare prima dell’esame?

Il giorno dell’esame si può fare tutto in maniera normale. Si può quindi mangiare e bere come in qualsiasi altro giorno, non è richiesto fare l’esame lontano dai pasti o a digiuno.

È possibile prendere medicine il giorno del test?

Prendete tutti i farmaci agli orari normali, come prescritto dal medico.

Cosa si deve indossare il giorno dell’ecocolordoppler?

Non ci sono indicazioni precise circa l’abbigliamento. Si può indossare qualsiasi cosa. Tenete a mente che vi verrà chiesto di togliere i vestiti dalla vita in su. Quindi sarebbe consigliabile un indumento che possa facilmente essere tolto e poi rimesso, e che non scopra la parte inferiore del corpo, ad esempio potete scegliere una camicia o maglia piuttosto che un abito intero.

Cosa succede durante l’esame dell’ecocolordoppler?

L’ecografista vi chiederà di sdraiarvi sul lettino e poi di girarvi sul fianco sinistro; poggerà in diverse aree del petto una piccola sonda (chiamato trasduttore).
La sonda avrà una piccola quantità di gel sulla punta, che non danneggia la pelle. Questo gel aiuta a produrre immagini più definite. È possibile che il dottore vi chieda di cambiare posizione diverse volte durante l’ecocolordoppler. Questo servirà per avere immagini del cuore diverse tra loro o più chiare. È anche possibile che vi chieda di trattenere il respiro per qualche secondo.

Come mi sentirò durante l’esame dell’ecocolordoppler?

L’esame ecocolordoppler è assolutamente indolore, non è invasivo. L’ecografista farà solo una leggera pressione sul petto con la sonda. Può succedere che il gel della sonda sia un po’ freddo .

Quanto dura il test dell’ecocolordoppler?

L’appuntamento complessivamente durerà circa 30 minuti. Dopo il test, è possibile vestirsi e andare via e continuare la giornata in maniera normale.

Quando si avranno i risultati?

Alla fine della visita avrete la cartellina con i risultati dell’esame.

Lista di attesa prevista e tempi medi effettivi per le prestazioni erogate: 24/48 ore.

Rif. comma 6 art. 41 del Dl .gs n° 33/2017