Visita cardiologica con ECG

La visita cardiologica e l’ECG (elettrocardiogramma) sono  esame spesso associati per avere un quadro più preciso della situazione del paziente, poiché alcune patologie potrebbero essere silenti alla vista, ma visibili attraverso l’elettrocardiogramma.

Cos’è l’elettrocardiogramma (ECG)?

L’elettrocardiogramma consiste nella riproduzione grafica dell’attività elettrica del cuore registrata sulla superficie del corpo. Questo esame è utile per diagnosticare alcune malattie cardiache acute, come l’infarto miocardico e la fibrillazione ventricolare e quindi per intervenire sia per salvare la vita, che nel seguirne l’evoluzione.

elettrocardiogramma

L’ECG è un apparecchio utilizzato per registrare su carta quadrettata l’attività elettrica del cuore. Il tracciato è disegnato dal computer grazie alle informazioni fornite dagli elettrodi.

In cosa consiste la visita cardiologica?

La visita cardiologica consiste nella raccolta dell’anamnesi, la storia clinica, familiare e personale del paziente e di un esame obiettivo per rilevare eventuali segni di malattia o fattori di rischio cardiovascolare.

visita cardiologica

Come prepararsi alla visita cardiologica con ECG (elettrocardiogramma)

  • evitare creme per il corpo oleose e lozioni il giorno dell’esame: interferiscono nel contatto pelle-elettrodo.
  • indossare calze corte, poiché gli elettrodi devono essere posizionati a diretto contatto con le gambe.
  • Indossare una camicia che può essere tolta con facilità così da posizionare i piombini sul petto.

Qual è il procedimento della visita cardiologia con ECG

Il procedimento di una visita cardiologica + ECG è semplice. Durante l’incontro, il medico valuterà la storia personale del paziente, ascolterà il paziente circa eventuali sintomi e eseguirà la visita. Successivamente eseguirà l’ ECG

ecg elettrocardiogramma

Durante un ECG a riposo, un tecnico attaccherà gli elettrodi con cuscinetti adesivi alla pelle del petto, delle braccia e delle gambe.

Si consiglia agli uomini di radere il petto al fine di consentire un migliore attaccamento.

Al paziente verrà chiesto di stendersi in maniera supina mentre il computer crea il disegno, su carta quadrettata, degli impulsi elettrici che viaggiano attraverso il cuore.

Il dottore valuterà la regolarità del battito cardiaco, che dovrebbe essere compreso tra le 50 e le 100 pulsazioni a minuto e darà subito la sua valutazione. Se riterrà opportuno approfondire l’esame potrà decidere di prescrivere ulteriori indagini tra cui ad esempio:

  • eco + ecocolordoppler
  • holter cardiaco delle 24 h
  • holter pressorio delle 24 h
  • tsa

Tempi della visita cardiologica con ECG

La visita completa richiede circa 30 minuti.

Normalmente vengono impiegati circa 10 minuti per attaccare gli elettrodi e completare l’esame dell’elettrocardiogramma ma la registrazione dei dati richiede solo pochi secondi.

Il tracciato sarà conservato in archivio per confronti con futuri ECG.

Lista di attesa prevista e tempi medi effettivi per le prestazioni erogate: 24/48 ore.

Rif. comma 6 art. 41 del Dl .gs n° 33/2017