Disturbo dell’attenzione nei bambini Napoli | Dott.ssa Luisa Cutolo | Centro Morra

Disturbo dell'attenzione nei bambini Napoli | Centro Morra

Il deficit dell’attenzione è un problema neurologico che interessa il bambino fin dai primi mesi di vita, che si protrae nell’infanzia, nell’adolescenza e nell’età adulta.

Prenota la tua visita

luisa-cutolo-neuro-psichiatra-infantile-centro-morra-napoli

Effettua Studio Privato presso il Centro Morra di Pomigliano d’Arco (Napoli)

 

 

Prenota la tua visita al numero 081-19254750

 

I sintomi relativi alla disattenzione si riscontrano soprattutto in bambini che, rispetto ai propri coetanei, presentano un’evidente difficoltà a rimanere attenti o a lavorare su uno stesso compito per un periodo di tempo sufficientemente prolungato.

I bambini interessati da questo problema fanno molta fatica a mantenere l’attenzione e a concentrarsi, hanno la tendenza ad agire senza pensare a quello che stanno facendo, hanno delle difficoltà a modificare il loro comportamento sulla base dei loro errori e non riescono a stare tranquillamente seduti per lunghi periodi di tempo.

I bambini con iperattività – impulsività giocano in modo rumoroso, parlano eccessivamente con scarso controllo dell’intensità della voce, interrompono persone che conversano o che stanno svolgendo delle attività, senza essere in grado di aspettare il momento opportuno per intervenire; i genitori e gli insegnanti li descrivono sempre in movimento e sul punto di partire, incapaci di attendere una scadenza o il proprio turno.

Quali sono i segnali che si manifestano?

Quali sono i segnali che un genitore deve monitorare:

  • Ha difficoltà a rimanere seduto quando gli viene richiesto di farlo
  • Si lascia facilmente distrarre
  • Ha difficoltà ad attendere il proprio turno nei giochi o nelle attività in gruppo
  • Ha difficoltà a seguire le istruzioni che gli vengono date, per esempio, non riesce a finire un compito assegnato
  • Non riesce a mantenere l’attenzione nelle attività scolastiche e di gioco
  • Passa da un’attività ad un’altra senza concluderne una
  • Fa fatica a giocare in modo tranquillo
  • Spesso parla eccessivamente rispetto ai coetanei
  • Interrompe o si intromette in modo inadeguato, per esempio, si mette bruscamente in mezzo mentre altri bambini giocano o degli adulti parlano
  • Perde o dimentica il necessario per attività a casa o a scuola (giocattoli, matite, libri, tuta, compiti)
  • Spesso fa cose pericolose senza pensare alle conseguenze (non di proposito o per fare qualcosa di eccitante) come correre in strada senza guardare

Proprio l’iperattività, assieme alla disattenzione e all’impulsività, è un sintomo primario dell’ADHD.

Tutti sanno cosa significa essere iperattivi: vivere in un perenne stato di agitazione, faticando a stare seduto e fermo al proprio posto, a scuola ma anche a casa. E’ un modo di fare diverso da quello di chi è semplicemente vivace, i movimenti dell’iperattivo coinvolgono spesso tutte le parti del corpo e non sono armonicamente finalizzati ad un particolare scopo.

Di fronte ad una diagnosi di ADHD è necessario capire che non è un problema temporaneo, di “crescita”, ma un vero problema sia per chi ne soffre, sia per chi gli sta accanto in casa e a scuola.

Come raggiungerci?

Indicazioni da Napoli:

Parcheggio:

A pochi passi dalla struttura, di fronte alla Caffetteria  Leopardi,  c’è un grande parcheggio pubblico gratuito ed ombreggiato.