Terapia di coppia Napoli – Centro Morra: affrontare la dipendenza affettiva

Il termine terapia di coppia focalizza l’attenzione sui due soggetti ovvero sulla “coppia” intesa come la congiunzione di due soggetti che per loro libera scelta hanno deciso di formare una unità, regolata da precise condizioni dette e sotto-intese.

Ogni coppia tuttavia è ben diversa dalle altre, e porta con sé un ideale di amore differente, così come i modi di viverlo e manifestarlo.

In momenti difficili per la coppia affidarsi ad un psicoterapista per affrontare le difficoltà è una scelta saggia.

Non sempre le relazioni sono facili da affrontare, soprattutto quando, a volte, comportamenti patologici del partner possono mettere a dura prova la stabilita mentale e la qualità della vita.

La dipendenza affettiva può esserne un esempio.

La terapia psicologica di coppia può essere in alcuni casi necessaria a salvare il rapporto.

Psicologo Napoli: Dott.ssa Carmela VozzellaLa Dott.ssa Vozzella, psicoterapista del Centro Morra di Pomigliano d’Arco (Napoli), è esperta nel consulto terapeutico di coppia e individuale.

Affidati agli esperti. Prenota il tuo appuntamento al numero 081-19254750

Cos’è la dipendenza affettiva?

La dipendenza affettiva inizia dove finisce la capacità di vivere una relazione con libertà e spontaneità.
Il rapporto perde la magia dell’amore gentile e positivo, e diventa rapporto pesante e di limitazione reciproca.
Quando l’altro non è più libero di “essere”, ma è “costretto” ad assumere un ruolo o una funzione-finzione, l’amore diventa uno strumento per compensare un vuoto personale.
Diventa finzione. Diventa imposizione.
Questa condizione crea una pressione psicologica, talvolta difficilmente sopportabile.

La terapia di coppia in questo caso può essere di forte aiuto per aiutare il partner ad affrontare il problema, e a gestire le sue paure e le sue richieste.

Come si caratterizza la dipendenza affettiva?

La dipendenza è una caratteristica presente in quasi tutte le relazioni che provocano disagio psichico.
I soggetti con dipendenza affettiva richiedono dal partner una totale devozione; tendono ad essere manipolatori e iperpossessivi, temono i cambiamenti e sopprimono qualsiasi desiderio e interesse dell’altro.

I dipendenti affettivi hanno spesso aspettative non realistiche, e sono portati a pensare che, con il loro impegno metteranno al sicuro il loro rapporto.
In effetti, il partner è come un oggetto, che non va perso, che deve essere controllato e sempre uguale a se stesso, è come un oggetto che deve “appartenere”.

Dati statistici sulla dipendenza affettiva nella coppia

La letteratura insegna che il 99% dei soggetti dipendenti affettivi sono donne.
in fascia di età diversa: dalle post-adolescenti (età dai 20 ai 27) fino alle adulte (45-50 anni).
 Caratteristiche della donna affetta da dipendenza affettiva
  • fragilità: donne fragili che ricercano continuamente gratificazioni,
  • bassa autostima: sono donne che hanno difficoltà a prendere coscienza del loro diritto di stare bene stare.
  • insicurezza: sono donne che continuamente ricercano approvazione
  • disagiate: vivono un vuoto affettivo a livello personale
Le donne o in generale le persone affette da dipendenza affettiva, sono persone anche molto volubili che provano sentimenti di rabbia nei confronti del partner, proprio perché non riuscirà mai a soddisfarle.

Quando la dipendenza affettiva nella coppia è reciproca

Esistono coppie in cui entrambi i partner soffrono di dipendenza affettiva.
In questi casi la coppia si alimenta di se stessa e rischia di escludersi del mondo, tanto da trascurate le normali attività quotidiane.
L’unica cosa importante è il tempo trascorso con l’altro perché è visto come l’unica forma di gratificazione della vita.
La consapevolezza dei fidanzati potrebbe essere un ottimo inizio di miglioramento. In questo caso la terapia di coppia potrebbe avere ottimi risultati.

Come aiutare coloro che soffrono di dipendenza affettiva con la terapia di coppia

Attraverso un percorso di psicoterapia che porta alla riflessione e di condivisione delle esperienze per imparare a riconoscere le cause e valutare le conseguenze della propria dipendenza affettiva, incominciando, così, a sperimentare modalità di cambiamento e di liberazione dalla sofferenza.

L’ottica dello psicoterapeuta non è quello di cambiare le persone ma migliorare alcuni atteggiamenti. Il consulto psicoterapeutico di coppia può essere di sostegno ad entrambi i partners.

Proporre nuove soluzioni per vivere una vita sempre più soddisfacente: non accontentarsi mai, senza disprezzare il presente che è proprio il miglior stimolo per dare una svolta alla nostra esistenza.

Affrontare i cambiamenti e accettare il dolore che è da stimolo a raggiungere l’equilibrio.

Quale tipo di impegno comporta una psicoterapia di coppia?

Le sedute possono essere settimanali o quindicinali, a seconda delle situazioni e del grado di conflittualità; la durata di ogni seduta è dura circa un’ora.


Altri approfondimenti sulla psicologia