Acne: terapie e trattamenti a Napoli

Acne, terapie e trattamenti Napoli

Che cos’è l’acne?

L’acne è il disturbo della pelle più comunemente sperimentato.

L’acne può colpire tutti, ma i soggetti più vulnerabili sono gli adolescenti sottoposti ai cambiamenti ormonali.

Si stima che circa l’80 per cento di tutte le persone di età compresa tra gli 11 ed i 30 anni sperimentino l’acne ad un certo punto della loro vita.

In cosa consiste l’acne?

Osserviamo con più attenzione il fenomeno dell’acne.

I follicoli piliferi sono collegati a ghiandole sebacee situate sotto lo strato superficiale della pelle.

Queste ghiandole secernono una sostanza oleosa (chiamata sebo) finalizzata alla lubrificazione dei capelli e della pelle.

Il sebo viaggia lungo il fusto dei capelli e, attraverso le aperture dei follicoli piliferi, raggiunge la superficie della pelle.
Quando il corpo produce una quantità eccessiva di cellule sebacee, le cellule cosiddette “morte” possono accumularsi nei follicoli dei peli, creando un ambiente in cui i batteri possono proliferare.

L’infiammazione si genera quando i pori ostruiti vengono infettati dai batteri.

La parete del follicolo può gonfiarsi e produrre un brufolo dalla testa bianca.

Se il poro della pelle resta aperto può formarsi un punto nero, che è il risultato dell’esposizione all’aria del poro congestionato dal sebo infetto.

 

La Dott.ssa Maddalena Napolitano, dermatologa e tricologa del Centro Morra di Pomigliano (Napoli), è esperta nel trattamento dell’acne.

Prenota la tua visita dermatologica chiamando al numero 081-19254750

L’acne si presenta in diverse forme, più o meno gravi

Possiamo classificare l’acne in diverse forme:

  • forma lieve: in questo caso si manifesta con pochi segni e con brufoli occasionali
  • forma moderata: in questo caso si possono manifestare con segni più evidenti le cosiddette papule infiammatorie
  • forma grave: in questo caso si possono presentare noduli e cisti che, se non trattare in maniera professionale e accurata potrebbe portare lasciare cicatrici antiestetiche da acne che possono minare l’autostima della persona che ne è affetta.

Come riconoscere l’acne?

La Dott.ssa La Bella, dermatologa del Centro Morra di Pomigliano (Napoli), ci spiega che i segni ed i sintomi dell’acne variano a seconda della gravità della condizione.
Possono manifestarsi nei soggetti in maniera differenti, e anche la stessa persona può avere in un momento particolare della sua vita, (non solo legata all’età adolescenziale) uno sfogo di acne, più o meno forte rispetto a quelli avuti in passato.

I segni dell’acne pssono essere:

  • Brufoli con punta bianca (pori chiusi);
  • Punti neri (pori congestionati apertiche esposti all’aria si scuriscono);
  • Piccole macchie morbide e rosee (papule);
  • Numerosi, solidi, noduli dolorosi sotto la superficie della pelle (noduli);
  • Grumi dolorosi pieni di pus sotto la superficie della pelle (chiamate lesioni cistiche);

Qual è la causa dell’acne?

La causa dell’ acne è sconosciuta. I medici ritengono però, che alcuni fattori possono contribuire a causarla:

  • l’aumento di ormoni durante l’ adolescenza;
  • cambiamenti ormonali durante la gravidanza;
  • l’inizio e la fine dell’assunzione di pillole anticoncezionali;
  • fattori ereditarietà;
  • uso di creme e prodotti estetici a base oleica.

Come intervenire contro l’acne?

Il trattamento dipende dalla gravità della condizione.
Se i rimedi di pulizia quotidiana non bastano ad avere la pelle desiderata, è opportuno consultare un medico esperto che possa consigliare il trattamento più adatto.

La Dott.ssa La Bella del Centro Morra di Pomigliano d’Arco,esperta dermatologa e tricologa, è specializzata nel trattamento dell’acne e può aiutarvi a migliorare e risolvere la vostra condizione.

COSA ASPETTARSI DAL MEDICO

Durante una visita per l’acne è probabile che il medico vi ponga una serie di domande per comprendere l’origine del vostro problema.
Il medico può chiedere:
  • Quando si è verificata l’acne?
  • La vostra acne sembra innescata o peggiorata dopo situazioni che vi procurano stress?
  • La vostra acne sembra innescata o peggiorata dal ciclo mestruale?
  • Assumete farmaci da banco e integratori?
  • A ragazze e donne: Usate contraccettivi orali?
  • A ragazze e donne: Avete cicli mestruali regolari?
  • A ragazze e donne: Siete in stato di gravidanza?
  • Quali tipi di saponi, lozioni, creme solari, prodotti per capelli o cosmetici usate?
  • In che maniera l’acne colpisce la vostra autostima e la fiducia in voi stessi quando vi trovate tra la gente?
  • Avete familiare una storia familiare di acne?
  • Quali trattamenti avete provato finora? Quali sono stati efficaci?

 

FALSI MITI SULL’ACNE
Questi fattori hanno scarso effetto sulla acne:

  • Pelle è sporca. Falso! L’acne non è causata dalla scarsa igiene. In realtà, lavare troppo frequentemente la pelle o lavarla con detergenti aggressivi può irritare maggiormente la pelle e peggiorare l’acne.
  • Tutti i cosmetici provocano l’acne. Falso! I cosmetici non necessariamente peggiorano l’acne, soprattutto se si utilizza del trucco non grasso che non ostruisca i pori, e che il trucco venga regolarmente rimosso. È consigliato quindi l’utilizzo di prodotti cosmetici free oil”, struccarsi e detergersi ogni sera

Come scegliere la terapia contro l’acne?

Se i farmaci da banco, ossia quelli che non necessitano di prescrizione medica, non dovessero aver mitigato la vostra acne, il medico potrebbe prescrivervi farmaci più forti o altre terapie contro l’acne.

I farmaci per il trattamento dell’acne agiscono riducendo la produzione di sebo, accelerando il ricambio cellulare della pelle, combattendo le infezioni batteriche,e riducendo l’infiammazione , in modo da prevenire le cicatrici.
Il farmaco che il medico consiglia dipende dal tipo e dalla gravità della vostra acne. Potrebbe essere un unguento o pomata da applicare sulla pelle o compresse da assumere per via orale.

Parlate con il vostro medico circa i rischi e i benefici dei farmaci e degli altri trattamenti disponibili.

Un medico dermatologo può aiutarvi a:

Trattamenti topici 

Questi prodotti funzionano meglio se applicati sulla pelle pulita e asciutta circa 15 minuti dopo averla detersa.

I benefici di questo trattamento sono visibili non prima di qualche settimana. All’inizio del trattamento possono verificarsi rossore e screpolatura della pelle. Il medico può raccomandare misure per ridurre al minimo questi effetti collaterali, come un aggiustamento della dose o il passaggio ad un altro farmaco.

I farmaci ad uso topico più comunemente prescritti sono:

  • Retinoidi. Questi farmaci vengono venduti sotto forma di creme, gel e lozioni e sono derivati della vitamina A. Vanno applicati alla sera, a partire da tre volte a settimana. Quando la pelle si sarà abituata al farmaco, l’applicazione sarà quotidiana. I retinoidi impediscono l’intasamento dei follicoli piliferi.
  • Antibiotici. Questi farmaci uccidono i batteri sulla pelle favorendo la riduzione del rossore. Durante i primi mesi di trattamento è possibile l’utilizzo combinato di un farmaco retinoide e di un farmaco antibiotico, applicando la pomata antibiotica al mattino e quella a base di retinolo alla sera.
  • Dapsone (Aczone). Questo gel è più efficace quando combinato con un retinoide topico. Gli effetti collaterali sono rossore e secchezza della pelle.
  • Farmaci orali come Antibiotici. Per il trattamento dell’acne da moderata a grave, potrebbe essere necessaria l’assunzione di antibiotici per via orale per ridurre i batteri e combattere l’infiammazione.
    Il medico probabilmente vi consiglierà una riduzione della dose di farmaco assunta non appena i sintomi migliorano o se appare chiaro che il farmaco in uso non sta dando gli effetti desiderati. Ciò al fine di minimizzare l’esposizione a tali farmaci.
  • Contraccettivi orali combinati. I contraccettivi orali combinati sono utili nel trattamento di acne nelle donne e nelle ragazze.
    Gli effetti indesiderati più comuni di questi farmaci sono mal di testa, tensione mammaria, nausea, aumento di peso e metrorragia. La complicazione più grave è un leggero aumento del rischio di coaguli di sangue.
  • Agenti anti-androgeni. Il farmaco spironolattone (Aldactone) può essere preso in considerazione per le donne e le ragazze adolescenti per le quali gli antibiotici orali non risultano efficaci. Questo farmaco agisce bloccando l’effetto degli ormoni androgeni sulle ghiandole sebacee. Possibili effetti indesiderati comprendono la morbidezza del seno, dismenorrea (mestruazioni dolorose) e la ritenzione di potassio.
  • Isotretinoina. Il farmaco è riservato ai casi di acne molto gravi che non rispondono ad altri trattamenti.
    L’ isotretinoina orale è molto efficace. Ma a causa dei suoi potenziali effetti collaterali, i medici devono monitorare attentamente i pazienti trattati col farmaco. Non si escludono effetti collaterali.

Rivolgersi ad un medico esperto per poter scegliere la terapia migliore.