Nutrizionista Oncologico Napoli – Centro Morra

C’è una grande differenza tra l’alimentazione di chi, in buona salute, si preoccupa di prevenire l’insorgenza di un tumore e l’alimentazione di chi, invece, ha già contratto una neoplasia. In questo caso le cure generano effetti collaterali che devono essere contrastati anche con una corretta l’alimentazione

Nutrizionista oncologico Napoli

Una dieta corretta migliora la qualità e l’aspettativa di vita

Una corretta alimentazione svolge un ruolo ben preciso nel paziente oncologico che deve affrontare un percorso di cura difficile e faticoso. Innanzitutto aiuta a prevenire e/o controllare un progressivo calo o incremento del peso e quindi l’instaurarsi di una situazione di malnutrizione. Favorisce inoltre la tolleranza ai trattamenti oncologici, limita gli effetti gastroenterici collaterali migliorando così non solo la qualità di vita ma soprattutto la sopravvivenza.

Specialisti della nutrizione oncologica al Centro Morra

Nutrizionista gravidanza Napoli - dott.ssa Sarah Petrelli

La Dott.ssa Sarah Petrelli, specializzata in nutrizione umana è esperta di nutrizione del paziente oncologico, effettua studio presso il Centro Morra di Pomigliano (Napoli).

Avvia il tuo percorso nutrizionale personalizzato, telefonato lo 08119254750.

 

I Rischi della Malnutrizione nel malato neoplastico

Perché bisogna preoccuparsi di uno stato di malnutrizione? Perché esso va ad interferire con tutta una serie di funzioni come quella cerebrale e gastrointestinale e con le cellule del sistema immunitario diminuendo la tolleranza del paziente ai trattamenti oncologici. Un paziente in cattivo stato nutrizionale risponde meno ai trattamenti e ha una sopravvivenza più bassa. Il rischio di ridotta sopravvivenza aumenta quanto più peso si perde e quanto più si riduce l’indice di massa corporea (BMI) perché il corpo ha sempre meno energia per tollerare i trattamenti. Un’indicazione corretta è che il paziente oncologico mantenga il proprio indice di massa corporea nell’intervallo 20-25

La nutrizione nel paziente oncologico in fase terapeutica

Lo stato nutrizionale del paziente neoplastico particolarmente nelle forme oncologiche più a rischio di sviluppare un quadro di malnutrizione, deve essere valutato all’inizio dell’iter diagnostico-terapeutico e monitorizzato durante tutta la fase del trattamento al fine di identificare precocemente i pazienti che necessitano di un supporto nutrizionale specifico

Obiettivi di nutrizione in fase terapeutica:

  • Prevenire o correggere deficit nutrizionali
  • Migliorare la tolleranza alle terapie
  • Migliorare la tolleranza alle terapie antineoplastiche
  • Ridurre il rischio di complicanze chirurgiche
  • Migliorare la qualità della vita

Obiettivi del trattamento nutrizionale nel paziente avanzato:

  • Ridurre la morbilità e prolungare la sopravvivenza
  • Migliorare lo stato funzionale
  • Utilizzare strategie di intervento poco interferenti con la vita di relazione
  • Privilegiare altri supporti (es.terapia antalgica)